A qualcuno piace … la scogliera

di — in Storie del Salento

15 luglio 4
Salento, Torre Sant'Andrea

Scogliere Salentine: 3 itinerari avventurosi

La baia di Torre dell’Orso è una delle più belle spiagge del Salento, ma a Luglio e Agosto difficilmente la vedrete come in questa foto.

Salento, Torre dell'Orso, scogliere salentine

Per chi ama un pizzico di avventura ed esplorare posti che non sono raggiunti dal turismo di massa, vi consiglio tre splendide scogliere salentine.

1. Le scogliere di Torre dell’Orso

Subito dopo la pineta di Torre dell’Orso procedendo verso Otranto, imboccate una piccola stradina a sinistra, un pò diroccata ma con un pò di pazienza e attenzione arriverete sul bordo, l’ultimo tratto si deve fare a piedi.

salento, scogliere salentine, mare

Una rampa scavata nella roccia conduce ad una bassa scogliera, le Canniceddhre, poco prima invece, proprio sulla punta più ad est detta Mataricu potrete ammirare una emozionante vista sui due faraglioni detti “Le due sorelle”.

durante l’inverno erano spesso la meta di pomeriggi interi passati a pescare e chiaccherare, a respirare un odore profondo di sale e mare

Il fondale vicino alle scogliere è bellissimo, adatto a chi vuole fare snorkeling o diving, oppure semplicemente fare un bagno con pochissima altra gente.

In questo tratto di costa, poco conosciuto e frequentato perchè non raggiungibile con facilità, piccole scalette scavate nella roccia consentono l’accesso al mare.

Salento, Torre dell'Orso, scogliere salentine

scalette scavate nella roccia

2. Le scogliere di Torre Sant’Andrea

Un’altro luogo molto suggestivo sono le scogliere di Torre Sant’Andrea, 5 km a sud di Torre dell’Orso

Salento, Torre dell'Orso, scogliere salentine

le scogliere di Torre Sant’Andrea

acque trasparenti di colore cangiante dal verde al blu, vi daranno il giusto refrigerio dalla calura estiva.

Viste spettacolari vi incanteranno tra grotte, archi e faraglioni di tutte le forme che emergono maestosi dal mare.

3. La grotta della Poesia a Roca Vecchia

Infine un tuffo nella grotta della poesia a Roca Vecchia. Nell’antichità è stata un luogo sacro in cui si propiziavano riti di buon auspicio, il nome deriva dal greco antico “posia” e indica che c’era una fonte di acqua dolce.

La volta è poi crollata per diventare, oggi, una splendida piscina naturale in cui fare un bagno suggestivo in acqua limpidissime.

secondo vanity fair una delle piscine naturali più belle al mondo

secondo vanity fair una delle piscine naturali più belle al mondo

Potete raggiungerla facilmente dal Residence Oasi Salento, percorrendo una stradina rurale, a piedi o in bici, che costeggia il ristorante I Nostri Sapori e arriva fino alla litoranea nei pressi della Chiesetta della Madonna di Roca.

E mi raccomando condividete le vostre esperienze!

Antonio De Giorgi

 

Partecipa & Condividi