Castello di Lecce: l’emozione di un viaggio nella storia

di — in Storie del Salento

06 gennaio 0
castello di lecce

Il castello di Lecce è sede di eventi e mostre. Gli esterni rigorosi fanno da contrappunto a suggestivi interni che trasportano i visitatori in un emozionante viaggio nel tempo.

Composto da un quadrilatero irregolare con quattro imponenti bastioni angolari, il castello di Lecce fu costruito dall’’imperatore Carlo V nel 1539 facendo demolire e ristrutturare la fortezza esistente risalente al Medioevo, per adeguarla alle nuove tecniche di architettura militare.

L’introduzione delle armi da fuoco, infatti, aveva reso inefficaci e fragili le forme utilizzate fino a quel momento, come le torri circolari o le mura ornate da merli. Per resistere ai cannoni si dovette aumentare lo spessore dei muri, inclinare le murature dei baluardi in modo che l’angolo di impatto fosse più ampio e meno devastante; le postazioni di tiro dei difensori furono progettate per essere compatte e prive di fronzoli.

La progettazione e direzione dei lavori fu affidata a Gian Giacomo dell’Acaya, ingegnere generale del Regno di Napoli che aveva cominciato a sperimentare l’adozione delle nuove forme nel castello di Acaya a pochi chilometri da Lecce.

Strano il destino del grande architetto che morì all’interno della fortezza di Lecce dopo essere stato imprigionato per un debito non pagato.

Nel 1872 venne colmato il fossato che lo circondava ed eliminati i ponti elevatori delle due porte: “Porta Reale”, l’unica che oggi consente l’accesso, e la “Porta Falsa o di Soccorso” sul lato posteriore, che è quello più sviluppato ed il più fortificato, per contrastare i pericolosi attacchi che provenivano dalla vicina costa del mare Adriatico.

castello di lecce

Di notevole rilievo artistico il portale interno, risalente al ‘500, che introduce alla grande sala del corpo centrale dell’edificio, caratterizzata dai raffinati capitelli scolpiti e da una cornice, pregiatamene decorata, che la collega con il cortile. Al piano superiore del Castello di Lecce, i visitatori possono ammirare gli ampi spazi illuminati dalle imponenti vetrate, i delicati particolari decorativi e soprattutto il grande salone dalle volte ad ogiva sostenute agli angoli da possenti colonne in pietra.

castello di lecce

Spesso il castello di Lecce ospita interessanti iniziative e mostre temporanee, oltre ad accogliere, al suo interno, il Museo della Cartapesta con circa 80 opere di artisti locali ed internazionali, contemporanei e del passato (risalendo indietro fino al 1700): Gallucci, Guacci, Pantaleo, Indino Malecore, Errico, Capoccia, Mazzeo, Caretta, Lucia Barata e Emilio Farina.

Meritano una visita infine, i suggestivi sotterranei, da poco aperti alle visite.

castello di lecce

ORARI DI APERTURA INVERNALE
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 – 20.30
sabato, domenica e festivi dalle ore 9.30 – 20.30
(la biglietteria chiude sempre 30′ prima)

ORARI DI APERTURA ESTIVO
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 – 21.30
sabato, domenica e festivi dalle ore 9.30 – 21.30
(la biglietteria chiude sempre 30′ prima)

Per info aggiornate su orari e biglietti, consultate: http://www.ilecce.it/it/castello-carlo-v/informazioni

Sulla pagina Facebook del Castello di Lecce sarete informati sulle mostre e sulle iniziative in corso:

https://www.facebook.com/CastelloCarloV

Vi suggeriamo di visitare il sito: http://www.opendays.viaggiareinpuglia.it/ per le aperture straordinarie e visitate guidate gratuite del Castello e del Museo della Cartapesta.

Partecipa & Condividi